Una gita a suon di fisarmonica

Un successo la passeggiata annuale del Gruppo Donne liberali a Stradella

Il 27 maggio 2014 si è svolta l’annuale gita organizzata dal gruppo Donne Liberali di Locarno. La meta prescelta quest’anno è stata Stradella, nell’Oltrepò pavese, cittadina celebre come la patria della fisarmonica.

E infatti, giunti a Stradella, è stata effettuata un’interessante visita al Museo della fisarmonica, ammirando le varie fisarmoniche esposte, da quella più antica a quelle dei nostri tempi.

Stradella è infatti stata a lungo uno dei maggiori centri di produzione al mondo di questo strumento. Il successo che ottenne uno dei primi prototipi, la fisarmonica  prodotta nel 1876 da Mariano Dallapé, convinse il suo creatore ad aprire una bottega, a cui seguì successivamente l’apertura di altre botteghe e poi di vere e proprie fabbriche.

Tra le due guerre mondiali, il periodo di massimo sviluppo, lo stabilimento del Dallapé occupava 300 operai e sui 10'000 abitanti di Stradella ben 1'200 lavoravano alla produzione di fisarmoniche. Nel dopoguerra molte fabbriche purtroppo chiusero, a causa dei mutati gusti musicali e delle nuove condizioni del mercato.

La fama di Stradella, tuttavia, continua. Oggigiorno rimangono attive ancora sette aziende, che garantiscono una produzione artigianale, secondo il metodo di lavorazione tradizionale.

Dopo una lauto pranzo, si è potuto ammirare proprio come nascono queste fisarmoniche, visitando la fabbrica Stocco: un lavoro di precisione e di pazienza. La visita è stata deliziata dalla musica; valzer e tanghi sono stati eseguiti proprio per noi.

Una bella giornata passata in compagnia e con tanta allegria.